U.C. Sampdoria Sampdoria logo

Novellino e la coppa: «Mentalità

News

Novellino e la coppa: «Mentalità

Walter Novellino e la trasferta di Benevento, primo turno di Coppa Italia e primo atto ufficiale della nuova stagione. Garantisce il tecnico: «Gara insidiosa, ma ho dei ragazzi intelligenti che sanno come affrontarla».

18_novellinoVigilia di coppa, per la Samp: la trasferta di Benevento, primo turno di Coppa Italia, apre ufficialmente gli impegni della nuova stagione.

Walter Novellino, si comincia.
«Iniziano le partite che contano, finalmente, e sapete quanto ci tengo e quanto ci teniamo a far bene anche in Coppa Italia… Purtroppo dei nostri avversari non sappiamo molto, purtroppo non c'è mai stata l'occasione per andarli a vedere: so però che si tratta di una buona squadra, molto rinnovata dopo una bella stagione ma comunque in grado, in una partita secca, di crearci grossi problemi».

Formula rischiosa, questa del dentro o fuori: che insidie deve aspettarsi, la Samp?
«Di fronte avremo un gruppo forte della tranquillità e della serenità della formazione di C che affronta una di A. Capita spesso che a queste squadre, in queste partite, riesca ogni cosa… L'ho detto ai miei ragazzi, bisogna andar lì con la mentalità giusta perché troveremo di sicuro delle difficoltà: però in squadra ho persone intelligenti, vedrete che questa sfida la affronteremo nella maniera migliore».

Se tutto va bene si torna in campo già mercoledì. Un problema?
«No, non sarebbe un problema. Io le partite le vivo una alla volta, ma se va come deve andare avremo modo di migliorare la condizione, di trovare il ritmo giusto. Certo, però, che con un paio di vittorie sul finire dello scorso campionato questi turni ce li saremmo evitati e ora prepareremmo la Coppa Uefa…».

Flachi, Volpi, Foti e Berti a casa.
«Hanno qualche acciacco, era inutile rischiare di perdere dei giocatori: molto più sensato lasciarli a riposo. E poi per fortuna ho ampia possibilità di scelta, scelte di qualità. Tengo tutti in considerazione e tutti possono giocare. A Benevento voglio vedere Quagliarella, che sta facendo bene, e considerato che a Livorno hanno giocato tutti i 90' o quasi farò tirare il fiato a qualcuno dei nazionali».

A proposito, digressione sull'Italia. Le è piaciuta?
«Quel che non mi è piaciuto è leggere i commenti di alcuni miei colleghi allenatori, commenti piccanti che nascondono un po' di gelosia nei confronti di Donadoni. Lui è giovane, è bravo, ha voglia di fare: lasciamolo lavorare in pace, diamogli fiducia, aiutiamolo invece di criticare subito… Bisogna anche capire le sue difficoltà, con una partita a metà agosto, senza l'aiuto del pubblico e con alcune scelte obbligate per quel che riguarda gli uomini».

Ancora Samp: il 4-4-2 è la certezza, il modulo ad una punta una piacevole sorpresa?
«Sono entrambi moduli che mi piacciono. Usandoli entrambi ci troveremo bene».

E' il momento di tornare a giocare col cuore, per vincere?
«Quello ci vuole sempre, in qualsiasi lavoro. Sì, è il momento di metterci il cuore».

Nella foto Pegaso, il tecnico della Samp Walter Alfredo Novellino. 

Entra nella Video Gallery

altre news

Scopri gli abbonamenti 2022-23