U.C. Sampdoria Sampdoria logo

Emiliano Bonazzoli: ritorno in campo, ritorno al gol

News

Emiliano Bonazzoli: ritorno in campo, ritorno al gol

Non giocava una partita ufficiale dallo scorso dicembre, Emiliano Bonazzoli: a Benevento il calvario è finito, e il centravanti della Samp ha ritrovato in un colpo solo il campo e il gol.

19_bonazzoliPrima partita ufficiale per la nuova Sampdoria, prima partita ufficiale per il nuovo Bonazzoli. Vanno di pari passo i destini del Doria e del suo bomber, ritornati alla grande ribalta dopo tempi, distanze e storie diverse. Se per la Samp la gara di questa sera a Benevento era il primo impegno ufficiale della stagione 2006/2007, per Emiliano rappresentava sicuramente qualcosa in più.
Dal 21 dicembre scorso (Sampdoria-Roma 1-1 a Marassi, in una fredda domenica sera post-eliminazione dalla Coppa Uefa) il bomber mantovano non calcava il campo in un match ufficiale. Pochi giorni dopo l'incontro coi giallorossi infatti, ecco il crac del ginocchio che ha costretto il numero 20 blucerchiato ad un'assenza prolungata quanto terribile per un professionista nel pieno della stagione più apprezzabile della sua carriera. Ore lunghe come giorni, giorni lunghi come mesi e mesi che non passavano mai.
Poi il risveglio, all'improvviso, come sempre accade. Si parte per Moena, la condizione c'è, il ginocchio non balla più e così Emiliano torna ad essere un giocatore di calcio. Le prime amichevoli, le prime conferenze stampa a giurare di esserci ancora. Infine, il gol di questa sera a Benevento, decisivo, come quelli importanti, quelli di un centravanti restituito alla sua squadra. Non può non esserci gioia nelle parole di un ragazzo da poco divenuto padre – appena una settimana fa la compagna Giorgia gli ha regalato il primogenito Christian – e da poco tornato ad essere quello che è sempre stato: «Sono tornato al gol dopo tanto tempo – racconta Bonazzoli nella conferenza post Benevento-Sampdoria di Coppa Italia -, è una soddisfazione grande per me e per la squadra che ha ottenuto l'accesso al turno successivo. Al di là del personale, era questo che contava e siamo riusciti a portarci a casa una qualificazione meritata».
I cronisti sottolineano un'eccessiva sofferenza della Samp, molti si sarebbero aspettati un match in discesa per i ragazzi di Novellino, che invece hanno segnato solo nel finale. Bonazzoli l'ha vista così: «Sapevamo che era difficile questa partita, l'avevamo preparata bene soprattutto psicologicamente in settimana. Il Benevento è una squadra di C2, d'accordo, ma ricordiamo che in questo momento dell'anno loro sono più avanti di noi nella preparazione e la Samp veniva da carichi di lavoro molto pesanti. Quindi, ci può stare… Siamo stati bravi a prendere quel che dovevamo».
Il repertorio del bomber recita colpi di testa, tiri da fuori, marcature anche apprezzabilissime per tecnica e forma, colpi di potenza. Non certo reti da opportunista purosangue, come invece è stato a Benevento: «Ci avevo provato in ogni modo prima, ma è andata bene così… A volte bisogna saper sfruttare il momento e ci sono riuscito. Sono contentissimo per questo gol». E insieme ad Emiliano lo è tutta la Samp.

Nella foto Pegaso, Bonazzoli saluta il pubblico al termine della vittoriosa sfida di Benevento.

altre news

Scopri gli abbonamenti 2022-23