U.C. Sampdoria Sampdoria logo

Novellino è sicuro: «Dobbiamo trovare continuità

News

Novellino è sicuro: «Dobbiamo trovare continuità

Sfida con il Chievo domani a Marassi: Novellino punta tutto sulla continuità. Di risultati, di formazione, di gioco e di uomini. Il tecnico della Samp è già carico a mille.

05_novellinoVigilia di Sampdoria-Chievo a Marassi. Momento delicato per i blucerchiati, che devono far tre punti non tanto in prospettiva classifica, ma anche e soprattutto in chiave mentale, per recuperare fiducia, aumentare la consapevolezza dei propri mezzi. Dare continuità. Ed è proprio qui che gira tutto il discorso secondo Walter Novellino: sulla continuità. Di risultati, di assetto, di formazione, di uomini. Il tecnico doriano d'altra parte non ne ha mai fatto un mistero: predilige da sempre un'ossatura più o meno fissa su cui costruire la squadra. Ossatura che negli ultimi tempi non è stata facile da consolidare per via di molte vicissitudini, a cominciare dagli infortuni: «E' stato difficile schierare due volte la stessa formazione nelle ultime settimane – racconta il mister irpino -, questo a causa di diverse vicende che non ci hanno dato grande scelta, una su tutte gli infortuni».
Maggio ad esempio, rientrato da poco in gruppo dopo un fastidioso problema ad un dito del piede, ha visto riacutizzarsi tale disturbo ed è in dubbio per domani: «Stamattina avvertiva dolore – conferma Novellino -, non riusciva a calciare bene e bisogna valutare insieme al dottore la sua condizione in vista del match col Chievo. Vedremo quel che succederà».
Già, il Chievo. I gialloblù hanno vissuto un inizio di stagione non felice, con l'eliminazione prima dai preliminari di Champions League, poi dalla Coppa Uefa ed infine con l'esonero di Pillon a favore di Gigi Del Neri, cavallo di ritorno su cui Campedelli e collaboratori puntano molto. Ma l'avvio grigio dei veronesi mette in guardia Novellino: «Si tratta di una squadra difficile da affrontare – ricorda il tecnico doriano -, non bisogna farsi ingannare dalla classifica. Non giocherà Semioli, d'accordo, ma c'è pur sempre Luciano, insieme a tanti altri giocatori temibilissimi. Sarà una partita impegnativa, in cui dovremo dare il massimo».
Resta da sciogliere un interrogativo, dopo quello relativo alla condizione fisica di Maggio. In porta giocherà Berti, dopo la straordinaria prestazione in Coppa Italia col Palermo, o sarà confermato Castellazzi? Gli addetti ai lavori indicano come favorito l'esperto numero uno toscano, ma Novellino non fornisce indicazioni precise: «Vediamo…». E poi va via, a preparare la sfida.

Nella foto Pegaso, Walter Novellino impegnato a dar consigli ai suoi durante un match di campionato.

altre news

Scopri gli abbonamenti 2022-23