U.C. Sampdoria Sampdoria logo

Zotti: «Motivato e felice di essere arrivato alla Samp»

News

Zotti: «Motivato e felice di essere arrivato alla Samp»

Il portiere, arrivato da Roma l'altroieri, ha subito esordito: «E' andata bene, soprattutto perché abbiamo passato il turno. Come mi sento? Sono contentissimo di essere qui».

17_zotti.jpgE' un giocatore della Sampdoria da due giorni Carlo Zotti e – scherzo del destino – per il portiere ex Roma è arrivato immediatamente l'esordio con la maglia blucerchiata, dopo alcuni anni di assenza forzata dai pali vissuti da titolare. Nelle ultime tre stagioni infatti, le presenze dell'estremo difensore di Benevento si contano sulle dita delle mani. Zotti non è mai riuscito ad esprimersi con la dovuta continuità, nonostante doti importanti, che il neoportiere doriano spera di mettere in luce nella Samp. Probabilmente già da domenica prossima ad Empoli, quando per lui ci sarà la prima gara ufficiale in A (dall'inizio) con la maglia blucerchiata addosso.
Già, perché alla nota indisponibilità di Berti, si aggiunge quella di Castellazzi, che si è fatto male ieri pomeriggio – distorsione al ginocchio – nel corso del match col Chievo. Strada spianata dunque per Zotti, ora bisogna solo metterci le manone, proprio come mercoledì a Verona, quando l'ex giallorosso ha compiuto interventi ravvicinati e pregevoli negli ultimi venti minuti di gara. «E' andata bene – si limita a dire timidamente Zotti nel post-partita del Bentegodi -, entrare a freddo non è semplice per nessuno, meno ancora per me considerando anche che non giocavo una gara ufficiale da più di un anno. Comunque, basta toccare qualche pallone e le cose vanno meglio, sebbene dopo tanta assenza le gambe traballino un po'… In ogni caso, posso dirmi soddisfatto».
Nemmeno il tempo di arrivare, nemmeno il tempo di entare in campo e già un gol subito: «Peccato, mi è dispiaciuto – commenta Zotti -, ma se avessi saputo che sarebbe finita così ci avrei messo mille firme

altre news

Scopri gli abbonamenti 2022-23