U.C. Sampdoria Sampdoria logo

Bazzani: «Anche coi crampi, io non mi tiro indietro»

News

Bazzani: «Anche coi crampi, io non mi tiro indietro»

La grinta c'è, e pazienza se la condizione non è ottimale: «Ormai devo andare avanti così, l'anno prossimo tutto sarà diverso. Ma quel che conta è fare tutti una grande prestazione e battere l'Atalanta».

27_bazzani.jpgL'onestà non manca, a Fabio Bazzani. Parole sue, di domenica sera: «Per essere pienamente a posto ormai dovrò aspettare la prossima stagione». Due giorni dopo, con l'amarezza per una sconfitta ingiusta e beffarda che lascia lentamente posto all'attesa e alla concentrazione per una sfida – quella con l'Atalanta – delicata e cruciale, il concetto resta. C'è però il tempo per allargarne i contorni, chiarirlo, per trovare nella difficoltà anche qualche risvolto positivo.

Un lungo processo. Bazzani parte da Milano, da quel gol arrivato a un giro d'orologio dal pareggio («L'amarezza resta: non meritavamo di perdere così, per un episodio»), per poi tornare sulle parole di San Siro. E parte: «L'ho detto a fine partita e lo ribadisco ora, sarei falso a raccontare in giro di essere al top. Quello verso il ritorno alle condizioni ottimali è un processo lungo, iniziato a novembre col rientro in campo completamente senza preparazione… Qualcosa sotto l'aspetto fisico, con alti e bassi continui, bisogna pur pagare, solo che non devo pensarci ma solamente andare in campo e dare tutto quello che, in

altre news

Scopri gli abbonamenti 2022-23