U.C. Sampdoria Sampdoria logo

Novellino: «Ha vinto la Samp con pieno merito»

News

Novellino: «Ha vinto la Samp con pieno merito»

Il tecnico della Samp si gode il successo: «Siamo stati fortunati, ma anche bravi a recuperare la partita giocando, attaccando e creando un sacco di occasioni».

28_novellino.jpg«Sono stato fortunato, ma la squadra meritava, ha disputato una grande partita». Walter Novellino è onesto, non si nasconde. Sa che il rigore non c'era, sa anche che il gol di Bazzani è arrivato così… Ma è arrivato, e allora si festeggiano tre punti d'oro: «Abbiamo creato moltissime occasioni, legittimando comunque il risultato – commenta il tecnico blucerchiato -, nella ripresa la squadra ha attaccato sempre, incassando un risultato importantissimo. Alla lunga la nostra caparbietà è uscita fuori e ha dato i frutti sperati».
L'Atalanta esce in ogni caso a testa alta: «Si tratta di un'ottima squadra. La temevo un po' questa partita, sapevo che loro sono bravissimi nelle ripartenze, anche se mi aspettavo che giocasse Zampagna dal primo minuto. Invece con Ventola i movimenti sono stati differenti, era lui a creare sempre la superiorità esternamente, ho dovuto così correggere la squadra in corsa e una volta sistemata ci siamo trasformati».
Decisive anche alcune parate di Castellazzi, tornato ad ottimi livelli: «Ha passato un brutto periodo, però ora risponde per il portiere che è, gli faccio i complimenti». Gli stessi che "Monzon" gira ad Accardi: «E' cresciuto tanto, già a Moena avevo osservato con attenzione la sua velocità, sebbene fosse arrivato come esterno sinistro. Pian piano mi sono reso conto che ha caratteristiche da centrale, allora l'ho provato in allenamento e poi in campionato. E' un giocatore molto intelligente, tiene la squadra corta assieme a Falcone, ciò che chiedo io insomma».
Novellino, è noto, chiede anche – e soprattutto – il gioco sulle fasce, dove Maggio sta giganteggiando nell'ultimo periodo: «Ma non è il solo – precisa l'allenatore della Samp -, mi è piaciuto molto Pieri mercoledì, bravissimo anche Ziegler quando è entrato, bene pure Zenoni, solo che era molto stanco e ho dovuto toglierlo. L'obiettivo ora è impostare Bastrini a sinistra, il ragazzo è giovane, ha dalla sua tempo e capacità».
Impossibile non parlare di Bazzani: «Finalmente – commenta così Novellino il gol del Bucaniere – si è tolto un peso, ora è meno cupo. Sono convinto che il suo spirito si sia aperto, mi sento veramente felice per lui». Infine, una battuta sulla Samp e una su Flachi, che il mister doriano non dimentica mai: «Tre vittorie nelle ultime quattro gare? Uefa? Vediamo, c'è tempo… Chiaramente ora siamo tutti soddisfatti. Voglio spendere ancora una parola per Francesco: gli siamo vicini».

Nella foto Pegaso, la grinta di mister Novellino.

altre news

Scopri gli abbonamenti 2022-23