U.C. Sampdoria Sampdoria logo

Maggio: «Un buon punto, ora però sotto col Torino»

News

Maggio: «Un buon punto, ora però sotto col Torino»

L'esterno della Samp non butta via il pareggio di Verona: «Gara particolare, alla fine uscire con qualcosa in mano va benissimo. Il Torino? E' in forma, ha entusiasmo: ma noi in casa dobbiamo vincere».

01_maggiobrighiC'è chi ha parlato di due punti persi nel post Chievo-Samp. Fra questi non c'è Christian Maggio: «Secondo me il punto preso a Verona è positivo – racconta l'esterno doriano al termine dell'incontro di domenica pomeriggio -, abbiamo incontrato una squadra in salute, che per alcuni tratti ha anche avuto in mano la partita. Peccato solo per il loro gol, giunto in modo fortuito, dopo esser passati in vantaggio ci credevamo».
Gara strana, condizionata dagli episodi, nel bene e nel male: «E' stato un match un po' particolare – conferma il numero 7 di Novellino -, sembrava quasi una partita a scacchi: bellissimo il gol di Quagliarella, fortunoso il loro. Alla fine il pari è comunque giusto». Primo tempo combattuto, gagliardo, nella ripresa invece si è avuta l'impressione che le due contendenti abbiano tirato i remi in barca. «Non lo so – risponde Maggio -, sicuramente è entrato in gioco anche il fattore stanchezza, dopotutto si è andati a ritmi piuttosto elevati ed il pareggio poteva anche starci per entrambe». Pari che, guardando la classifica, non cambia (ma non migliora) la posizione della Samp in chiave Uefa: «Ci crediamo sempre, come ci abbiamo creduto finora – è il commento dell'ex di Fiorentina e Treviso – e naturalmente proveremo a raggiungere quest'obiettivo fino all'ultimo. Abbiamo ancora diverse gare importanti, soprattutto in casa e vanno sfruttate».
Discorso valido già da sabato, a Marassi contro il Torino: «I granata hanno pareggiato col Palermo e stanno bene, arriveranno a Genova con entusiasmo e voglia di far risultato. Noi dobbiamo solo restare tranquilli e giocare come sappiamo, il resto verrà da sè».
Capitolo schieramento in campo. Novellino ha riproposto a Verona il 4-1-4-1, modulo ormai caro al tecnico doriano in questo finale: «Ci troviamo bene – dice Maggio -, nel primo tempo credo che la squadra abbia dimostrato di potersi esprimere al meglio anche così. Secondo me è una soluzione che si può riproporre senza problemi in futuro».

Nella foto Pegaso, Christian Maggio alle prese con Matteo Brighi sul prato del Bentegodi.

altre news

Scopri gli abbonamenti 2022-23