U.C. Sampdoria Sampdoria logo

Romeo: «Grazie Samp perché hai sempre creduto in me»

News

Romeo: «Grazie Samp perché hai sempre creduto in me»

E' emozionato, felice e allo stesso tempo dispiaciuto, il centravanti della Primavera blucerchiata: «L'esordio è emozionante, lo dedico a mia mamma che mi segue sempre. Ma perdere così fa male».

18_mottaromeoLa Sampdoria ha perso, è vero. Ma Alessandro Romeo la gara di mercoledì pomeriggio al Friuli non la dimenticherà mai. Per il bomber della Primavera di mister Alberto Bollini, cannoniere principe della formazione di punta del settore giovanile blucerchiato con 14 reti – è arrivato infatti il primo gettone in Serie A, dopo mezza vita trascorsa a rincorrere un sogno a forma di pallone sui campi di calcio.
Sbarcato a Genova quattro anni e mezzo fa, scovato nella Lodigiani, Romeo ha fatto tutta la trafila fino a diventare l'uomo copertina di questa Primavera lanciata alla rincorsa delle finali. Tra un infortunio e un gol, il sogno di trovare anche la Serie A. E quel sogno finalmente si è realizzato: «Sono veramente felice per questa prima presenza in Serie A – racconta Alessandro nella sala stampa del Friuli -, ringrazio la società che ha sempre creduto in me, anche dopo i due infortuni al ginocchio che ho dovuto affrontare. Spero di avere altre possibilità per dare una mano alla Samp e mi dispiace che contro l'Udinese sia finita così, è una sconfitta che brucia per come è maturata».
Chiusura con la dedica del classe 1987, che non può che essere verso «Mia mamma, mi segue sempre in tribuna da quando sono piccolo e oggi sono fiero di averle dato questa soddisfazione». Altre ne seguiranno: sicuro.

Udinese-Samp: clicca qui per sapere tutto sulla sfida del Friuli.

Nella foto Pegaso, Alessandro Romeo contro Marco Motta nella sua prima apparizione in Serie A.

altre news

Scopri gli abbonamenti 2022-23