U.C. Sampdoria Sampdoria logo

Accardi: «Grande campionato da chiudere bene»

News

Accardi: «Grande campionato da chiudere bene»

Il difensore della Samp non ha dubbi: «Abbiamo avuto molta sfortuna, qui sono tutti da elogiare. E adesso vogliamo finire nel miglior modo possibile».

26_accardiFermo un turno, ora si riparte. Pietro Accardi torna a disposizione dopo la squalifica e ha voglia di finire il in crescendo: tradotto, a Siena si va per vincere. «Ci impegneremo per chiudere in bellezza – spiega, deciso, prima della partitella del giovedì -, noi non vogliamo regalare niente a nessuno. Nonostante la sfortuna e gli infortuni abbiamo disputato un grande campionato per il quale tutti, qui, sono da elogiare: e allora in Toscana ci si va con le giuste motivazioni, determinati e con l'idea di portare a casa i tre punti».
Certo è che non sarà facile. L'Inter da quelle parti è passata su rigore, conquistandosi solo col sudore la propria festa, e il Franchi – dai tempi della promozione… – non è mai stato un campo particolarmente amico. Ma Pietro non si scompone: «Tutte le squadre che lottano ancora per salvarsi giocano col coltello tra i denti, facendo di tutto per vincere – sottolinea il difensore della Samp -, e in più il Siena gioca bene a calcio e di recente ha perso qualche punto oltre i propri demeriti. Sarà difficile, come tutte le sfide che ci restano da qui a fine stagione: però noi la voglia di far bene ce l'abbiamo sempre, e cercheremo di dare una volta di più tutto quel che abbiamo».
Crescono i giovani, cresce Accardi. La sua stagione – splendida, nientemeno – s'intreccia con il fiorire di un settore giovanile, quello blucerchiato, sul quale costruire un domani d'alto livello: «In effetti questa è la cosa che più mi ha stupito di questa società – ammette lui -, in prima squadra si sono affacciati tanti ragazzi e tutti veramente interessanti, tutti con un futuro e in grado di dire la loro anche in un torneo difficile e bello come la Serie A». E lui, Accardi, nel suo futuro cosa vede? C'è posto – considerando che in giro difensori centrali come si deve non ce ne sono poi moltissimi – per un sogno azzurro? «Quello è giusto un sogno – sorride -, il sogno di ogni calciatore. Io i piedi li tengo a terra, concentrato sulla Samp: se faccio bene qui e arriva una chiamata, beh, sarà solo una conseguenza del mio lavoro. E sarò felicissimo».

Nella foto Pegaso, il difensore della Samp Pietro Accardi.

altre news

Scopri gli abbonamenti 2022-23