U.C. Sampdoria Sampdoria logo

Mazzarri: «Prima o poi la fortuna sarà dalla nostra»

News

Mazzarri: «Prima o poi la fortuna sarà dalla nostra»

Il tecnico blucerchiato dopo il pari col Chievo: «E' un periodo così, di vacche magre. Penso alla traversa di Delvecchio, penso all'occasione di Bonazzoli… Passerà».

21_mazzarriContento Walter Mazzarri, dopo l'1-1 interno col Chievo, non lo è, di sicuro. Ma il mister della Samp conosce il calcio e conosce i momenti del calcio. Perciò, dà un'occhiata in cinemascope. «E' un periodo di vacche magre – dice – e bisogna avere la massima attenzione, partite come quella di oggi si rischia anche di perderle. L'importante è sempre e comunque costruire, lo abbiamo fatto e continueremo a farlo. Prima o poi le cose cambieranno».

Sfortuna. Si pensa ad esempio alla traversa di Delvecchio, si pensa all'infortunio difensivo che ha condotto al pareggio-lampo del Chievo. Tutte situazioni difficilmente affiancabili alla dea bendata. «Non siamo per nulla fortunati – prosegue infatti Mazzarri -, peccato per la traversa a fine primo tempo, ci avrebbe sbloccati, peccato per l'occasione capitata a Bonazzoli e non sfruttata. Ma sono momenti, ciò che conta davvero è l'atteggiamento giusto e noi lo abbiamo».

Piove sul bagnato. Qualcuno parla di sterilità offensiva, di problemi davanti. Anche dopo il 5-0 al Kaunas. «A me piace il gioco, non guardo se segna uno o l'altro. Se voi guardate con attenzione, vedete che mandiamo in area tutti i nostri centrocampisti. E' solo una questione di episodi». I cronisti si chiedono anche di Fornaroli, ancora una volta non utilizzato dall'allenatore blucerchiato. «Non è entrato per scelta tecnica, per la sua tenuta. E' ancora una piccola incognita». Chissà come sarebbe andata per Fornaroli, non si fosse fatto male Gastaldello? Mazzarri dice questo: «L'infortunio di Gastaldello ha un po' cambiato le mie idee, avrei voluto far l'ultimo cambio nei minuti finali per provare il tutto per tutto. Purtroppo invece piove sul bagnato, mi riferisco all'ennesimo ko difensivo».

Antonio. E Cassano? «Sta crescendo, anche se sbaglia ancora qualcosina, ma si muove sempre bene, smarcandosi al meglio». Piove sul bagnato, dice Mazzarri, parole mai contestualizzate come nel caso odierno. Per il diluvio che si è abbattuto sul Ferraris da dieci minuti prima a dieci minuti dopo la partita – in stile nuvola dell'impiegato fantozziana -, per la classifica, che certo non sorride. «Quando vinciamo non la guardo – chiude il tecnico -, ma ora mi dà noia. Si è raccolto troppo poco, oggi avremmo meritato i tre punti».

Speciale Samp-Chievo. Clicca qui per sapere tutto sulla sfida del Ferraris.

Nella foto Pegaso, Walter Mazzarri sotto il diluvio di Marassi.

altre news

Campagna abbonamenti 2024/25