U.C. Sampdoria Sampdoria logo

Palombo: «Andiamo a Verona concentrati al massimo»

News

Palombo: «Andiamo a Verona concentrati al massimo»

Il capitano della Samp può sorridere: «Vittoria fondamentale, ma non abbiamo ancora fatto nulla. Cassano? Ero felice di sapere che aveva recuperato, ha segnato un gol fantastico».

28_palombopandevTre punti per respirare, anche per Angelo Palombo. Il capitano, contro la Lazio, è stato certamente uno dei migliori in campo, per Sky addirittura il migliore in assoluto, e il suo rientro a tempo pieno rappresenta un punto di forza di inestimabile valore per la Sampdoria.

E ora Verona. Angelo è felice, ma sposta subito l'attenzione su quel che conta davvero: «Questo successo è fondamentale per la classifica e il morale – comincia -, davvero tanta manna dal cielo. Occhio però a pensare di aver fatto qualcosa, perché ancora non abbiamo fatto nulla. Speriamo già domenica di far punti a Verona, perché nella zona in cui siamo ci farebbero davvero comodo». L'imperativo, per quanto riguarda la sfida del Bentegodi, è non mollare un centimetro. «Non dobbiamo cambiare una virgola rispetto ad oggi – ammonisce Palombo -, serve restare concentrati e restarci al massimo».

Magico Cassano. La testa serve insomma, ma non a molto quando la sfortuna ti toglie gli uomini, svantaggio assai comune alla Samp di questo periodo. «E' un anno maledetto, veramente – conferma Angelo -, non ho parole. Anche oggi abbiamo perso Padalino: non c'è niente da fare. Non credo ci siano problemi di preparazione, è che gira proprio così». Vero, come è vero che in campo è rimasto uno come Antonio Cassano, autore di una rete strepitosa, forse la più bella da quando gioca nella Samp. «Un gol fantastico – allarga le spalle il capitano -, che dire? Quando ho saputo che avrebbe giocato oggi ero l'uomo più felice del mondo, so bene cosa può dare a questa squadra».

I tifosi. Infine, i tifosi. La scelta della Sud prosegue, anche stasera infatti la Samp non si è presentata sotto la curva a raccogliere gli applausi dei propri sostenitori, come da accordi tra supporters e calciatori. «Rispettiamo il loro pensiero – chiude il numero 17 -, ma non c'è astio né protesta con nessuno. Mi dispiace, questo sì e ci tengo a sottolinearlo, solo per un episodio capitato a Castellazzi. Un piccolo gruppo di nostri tifosi lo ha insultato ripetutamente durante la gara. Questo non ci sta, non mi è piaciuto e lo dico pubblicamente: così non va».

Speciale Samp-Lazio. Clicca qui per sapere tutto sulla sfida del Ferraris.

Nella foto Pegaso, Angelo Palombo in azione contro Goran Pandev.

altre news

Campagna abbonamenti 2024/25