U.C. Sampdoria Sampdoria logo

Pea: «Volevamo iniziare bene il Viareggio, siamo felici»

News

Pea: «Volevamo iniziare bene il Viareggio, siamo felici»

Fulvio Pea felice dopo l'esordio da tre punti nel Viareggio: «E' stata una gara difficile, ma sapevamo di dover lottare. Bello iniziare con una vittoria, dà morale ai ragazzi».

09_khalmukhamedovmarilungoFelice Fulvio Pea dopo il primo successo nella nuova avventura al Torneo di Viareggio. La sua Samp ha appena battuto il Pakhtakor, nella gara d'esordio del gruppo 4, in cui i blucerchiati sono stati inseriti insieme a Bologna e Rimini.

Gara dura. Incontro duro contro gli uzbeki, formazione che ha venduto cara la pelle ed ha costretto i blucerchiati a tirar fuori tutte le forze a disposizione. «Sapevamo che non sarebbe stata una passeggiata – comincia Pea -, squadre come il Pakhtakor sono sempre molto fisiche e ti lasciano poco spazio. In più, noi avevamo qualche piccolo problema con diversi ragazzi. Alcuni rientravano da infortunio, altri non hanno sostenuto molti allenamenti col gruppo. Tutto ciò ha aumentato la difficoltà della partita».

I nuovi. Tra i volti nuovi presenti oggi, anche Regini – in campo per tutto il match – e Zamblera, entrato nella ripresa. «Li ho visti entrambi bene – racconta il mister -, sono ragazzi parecchio interessanti, ma d'altra parte la società non ha mai sbagliato gli acquisti. Basti pensare alle ottime carriere che stanno iniziando Poli e gli altri, in giro per l'Italia».

I vecchi. Proprio pensando a Poli e gli altri, vengono in mente i successi della Primavera nell'ultimo anno solare. Manca giusto il Viareggio, per completare un palmares incredibile, fatto di Scudetto, Coppa Italia e Supercoppa italiana. «Ci teniamo tutti a questo traguardo, non solo io. La società lavora molto per dare ai ragazzi l'opportunità di crescere, ma i successi aiutano sempre. Speriamo di poter far bene in questo Viareggio: l'anno scorso, in cui forse partivamo tra i favoriti, non finì benissimo. Quest'anno vedremo, anche perché storicamente in questa competizione si solito non vincono le squadre più blasonate. Noi siamo lì, tra le medie, pronti a dire la nostra».

Il campionato. Stesso discorso in campionato, dove Pea e ragazzi però rappresentano una delle forze più importanti in campo, nonostante la rifondazione della squadra dopo il titolo nazionale: «E' stata una sorpresa per tutti – chiude il tecnico di Castelpusterlengo -, ma ci siamo e vogliamo proseguire sull'ottima strada intrapresa».

Speciale Samp-Pakhtakor. Clicca qui per sapere tutto sulla sfida del Viareggio.

Nella foto Pegaso, il protagonista di giornata: Marilungo, qui contro Khalmukhamedov.

altre news

Campagna abbonamenti 2024/25