Primavera 1 TIM: festival del gol al “Garrone”, Roma schiantata 5-4

Impresa blucerchiata. Al “Garrone” di Bogliasco la Sampdoria Primavera riesce a superare la Roma per 5-4 al termine di una gara bellissima, durante la quale i blucerchiati sono riusciti a passare in vantaggio per primi ma hanno avuto anche la forza di reagire per ben due volte alla parziale rimonta dei giallorossi, trovando il successo nella parte finale.

Botta e risposta. Il primo tempo si gioca su ritmi elevati. Cominciano forte i ragazzi di Cottafava che già al 6′ passano grazie ad un rigore conquistato da Chrysostomou e trasformato da D’Amico che infila il pallone nell’angolino basso alla destra di Cardinali. Neppure il tempo di esultare e gli ospiti rispondono all’8′ con D’Orazio: la conclusione dalla distanza del numero 7 giallorosso rimbalza davanti a Raspa e schizza in rete. 1-1 e tutto da rifare.

Parità. Galvanizzata dal pari, gli ospiti si riversano in avanti e al 20′ la ribaltano con Estrella, bravo ad infilare Raspa con un rasoterra chirurgico. Il Doria però non si abbatte e al 31′ con Balde ristabilisce l’equilibrio: servito bene in profondità da D’Amico, il numero 11 scavalca il portiere avversario con un delizioso pallonetto, rendendo vano il tentativo di Semeraro di allontanare la sfera prima che varchi la linea di porta.

Sette. Al rientro in campo il leit-motiv della gara non cambia. Le squadre continuano ad affrontarsi a viso aperto con capovolgimenti di fronte continui e attacchi che mantengono in costante apprensione le difese. All’11’ la Roma si riporta avanti: D’Orazio disegna una parabola perfetta direttamente su calcio piazzato, spedendo il pallone sotto il “sette”, dove Raspa non può arrivare.

Impresa. La nuova rete giallorossa non scalfisce comunque le certezze della Samp che si rimbocca le maniche e torna a proiettarsi in avanti. Cottafava inserisce forze fresche in mezzo, mandando nella mischia Sabattini per Chrysostomou al 18′ e due minuti più tardi Pompetti trova il momentaneo 3-3. Il pareggio rinvigorisce i blucerchiati che a questo punto credono nell’impresa.

Vista. Al 29′ Siatounis innesca D’Amico che tiene vivo un pallone sul fondo del campo e poi libera Balde che non perdona Cardinali. Ma non è finita qui. A mettere in ghiaccio il risultato ci pensa ancora Pompetti al 44′ con una conclusione dalla distanza che vale il 5-3. Sdaigui accorcia le distanze in pieno recupero, al 49′, ma la sostanza non cambia: al triplice fischio possiamo alzare le braccia al cielo. Una vittoria pazzesca che permette alla Samp di portarsi al settimo posto in classifica, a quota 19 punti, con vista sui playoff.

Sampdoria 5
Roma           4
Reti: p.t. 6′ D’Amico rig., 8′ D’Orazio, 20′ Estrella, 31′ Balde; s.t. 11′ D’Orazio, 20′ Pompetti, 29′ Balde, 44′ Pompetti, 49′ Sdaigui.
Sampdoria (3–4-2-1): Raspa; Angileri, Veips, Obert; Chrysostomou (18′ s.t. Sabattini), Pompetti, Siatounis, Canovi; Balde (46′ s.t. Scaffidi), D’Amico; Prelec.
A disposizione: Avogadri, Boschini, Doda, Brentan, Amado, Trimboli, Bahlouli.
Allenatore: Cottafava.
Roma (4-3-3): Cardinali; Buttaro, Trasciani (1′ s.t. Plesnierowicz), Bianda, Semeraro (10′ s.t. Calafiori); Sdaigui, Tripi (34′ Zalewski), Darboe; Providence (10′ s.t. Riccardi), Estrella Galeazzi (24′ s.t. Tall), D’Orazio.
A disposizione: Zamarion, Boer, Santese, Simonetti, Besuijen, Milanese, Nigro.
Allenatore: De Rossi.
Arbitro: Fontani di Siena.
Assistenti: Meocci di Siena e Grasso di Acireale.
Note: ammoniti al 38′ p.t. Chrysostomou, al 39′ p.t. Trasciani per gioco scorretto, al 13′ s.t. Calafiori, al 40′ s.t. Buttaro, al 39′ s.t. Raspa per comportamento non regolamentare; recupero 0’ p.t. e 4′ s.t.; spettatori 200 circa; terreno di gioco in sintetico.

Questo sito web utilizza cookies tecnici e di terze parti, anche di analisi statistica, al fine di migliorare l’esperienza di navigazione e le funzionalità. I cookies di analisi possono essere trattati per finalità di profilazione da terze parti. Per avere maggiori informazioni e negare il consenso ai cookies clicca qui.

Se prosegui la navigazione mediante accesso ad altra area del sito o selezione di un elemento dello stesso (ad esempio di un’immagine o di un link) manifesti il tuo consenso all’uso dei cookies.