FICWC: Lonewolf saluta Londra, il Brøndby vince il primo Mondiale eSports

Oggi l’imbarco e il ritorno in Italia. Ieri la FIFA Interactive Club World Cup. Difficilmente il nostro gamer Mattia Lonewolf Guarracino si dimenticherà del 5 agosto 2017: il primo Mondiale non si scorda mai, tanto più se si dimostra di poterci stare comodo comodo a questi livelli. Anche se l’inizio non è stato proprio da sogno.

Inizio. La Sampdoria eSports era stata sorteggiata nel Gruppo A per Playstation 4 e il calendario non ha certo aiutato. Prime uscite con Ajax e Brøndby (1-2 di misura in entrambe le circostanze), tutte e due qualificate alle semifinali. Poi lo stop con il Wolsfburg.

Destino. Negli studi SKY di Londra, splendida sede dell’evento, il pro player blucerchiato non si è dato per vinto e ha cercato di riaprire i giochi stendendo le squadre FUT di Valencia (3-2) e PSV (4-2). Due successi che lo hanno proiettato al terzo posto del raggruppamento: appena una posizione in più e avrebbe potuto qualificarsi. Evidentemente, non era destino.

Soddisfazione. Lonewolf si è comunque dimostrato il migliore tra gli italiani e aver dato filo da torcere al campione della FICWC Marcus Jørgensen (Marcuzo45) del Brøndby è una soddisfazione personale. Non portiamo a Genova una coppa ma tanta esperienza e la voglia di ripartire più forti di prima.