Galdi, la Samp e l’incontro con Vialli: «Luca ha ispirato il mio viaggio fino a Wembley»

Da Trondheim a Londra, passando per Budapest, Atene, Bruxelles e Sofia. A oltre venticinque anni di distanza, il giornalista genovese e sampdoriano Simone Galdi ripercorre con il suo libro Wembley ’92 – La Sampdoria nell’ultima Coppa dei Campioni il cammino dei blucerchiati di Vujadin Boškov nella massima competizione continentale.

Incontro. Un’idea nata per caso, da un incontro con il beniamino di sempre. «Alle Olimpiadi di Londra nel 2012 incontrai Vialli, mio idolo fin da bambino e oggi mio “collega” a Sky Sport – racconta Galdi -. Mi disse che sarebbe stato bello tornare a Wembley vent’anni dopo: insieme non ci siamo riusciti per impegni lavorativi, ma tra il 2016 e il 2017 ho completato quel progetto che si è poi tramutato in un libro».