U.C. Sampdoria Sampdoria logo

Di Stefano bis e Montevago: Primavera corsara a Lecce

News

Di Stefano bis e Montevago: Primavera corsara a Lecce

Meglio di così non poteva ripartire la stagione della Primavera. Sul sintetico dell'”Heffort Sport Village” di Parabita, la Sampdoria di Tufano ribalta lo svantaggio iniziale e conquistano l’intera posta nella sfida con il Lecce, valida per la 15.a giornata del Primavera 1 TIMVISION.

Pari. La prima frazione si rivela vivace e giocata su ritmi elevati. Dopo soli due giri di lancette, Sepe scalda le mani a Samooja con un destro da fuori, alzato sopra la traversa. Blucerchiati ancora pericolosi al 12′ con Di Stefano che da posizione favorevole calcia debolmente tra le braccia del portiere. Scampato il pericolo, i giallorossi si affacciano in avanti e al 26′ trovano con Gonzalez la giocata che spezza l’equilibrio: dall’interno dell’area il numero 23 infila il primo palo con Saio che non accenna neppure l’intervento. La rete subita ci scuote. Al 30′ Di Stefano si libera del proprio marcatore e va al tiro ma il suo destro trova l’opposizione di Samooja. Non demordiamo e al 32′ arriva il meritato pari: il portiere avversario non trattiene un pallone in presa alta e sul prosieguo dell’azione è il solito Di Stefano a spediresotto la traversa. Si va al riposo sul parziale di 1-1.

Tris. Al rientro in campo, ripartiamo determinati e al 14′ troviamo il sorpasso. Neanche a dirlo, è ancora bomber Di Stefano ad approfittare di un’indecisione della retroguardia del Lecce, sfruttando l’uscita a vuoto del portiere e ribadendo in rete il pallone rimesso al centro da Pozzato. Il secondo gol taglia le gambe ai padroni di casa che non riescono più a crearci veri grattacapi e al 47′ il neoentrato Montevago cala addirittura il tris che chiude la contesa. Una vittoria pesantissima, arrivata al termine di una gara giocata con organizzazione e carattere. Si sale dunque a quota 21 in classifica ma non c’è molto tempo per godersi il successo: martedì si torna a giocare tra le mura amiche del “3 Campanili” di Bogliasco, avversaria la Fiorentina.

Lecce            1
Sampdoria  3
Reti: p.t. 26′ Gonzalez, 32′ Di Stefano; s.t. 14′ Di Stefano, 47′ Montevago.
Lecce (4-2-3-1): Samooja; Lemmens (32′ s.t. Russo), Hasic, Torok, Nizet; Gonzalez, Vulturar (40′ s.t. Marti); Daka, Johannsson (32′ s.t. Coqu), Scialanga (20′ s.t. Salomaa), Carrozzo.
A disposizione: Bufano, Dima, Pascalau.
Allenatore: Grieco.
Sampdoria (3-5-1-1): Saio; Villa, Bonfanti, Migliardi; Somma, Pozzato (39′ s.t. Pozzato), Yepes, Sepe, Bianchi (35′ s.t. Samotti); Chilafi; Di Stefano (39′ s.t. Montevago).
A disposizione: Tantalocchi, Gentile, Malagrida, Dolcini, Leonardi, Porcu, Catania, Vitale, Musso.
Allenatore: Tufano.
Arbitro: Ancora di Roma 1.
Assistenti: Bianchi di Pistoia e De Vito di Napoli.
Note: ammonito al 18′ s.t. Lemmens per gioco scorretto; recupero 0′ p.t. e 4′ s.t.; spettatori 150; terreno di gioco in sintetico.

altre news

Scopri gli abbonamenti 2022-23