U.C. Sampdoria Sampdoria logo

Primavera straripante: poker blucerchiato sulla Fiorentina

News

Primavera straripante: poker blucerchiato sulla Fiorentina

Secondo successo consecutivo per la Sampdoria di Tufano che, dopo il colpo esterno a Lecce, sul sintetico del “3 Campanili” di Bogliasco supera con un perentorio 4-1 la Fiorentina nella 16.a giornata del Primavera 1 TIMVISION.

Avanti. L’avvio di gara è intenso fin dalle primissime battute. Proviamo ad imporre il nostro gioco, cercando di aggirare sugli esterni la retroguardia viola e già al 12′ veniamo premiati. Di Stefano ruba palla a Kayode sulla sinistra e dalla trequarti calibra un traversone verso il centro dell’area, dove Montevago è bravo ad anticipare Andonov e depositare il pallone in fondo al sacco. Subìto lo svantaggio, la Fiorentina prova a reagire, ma al 15′ Saio è bravo a deviare in angolo un piazzato di Bianco. Passano i minuti e al 34′ è ancora Saio a salire in cattedra, compiendo un vero e proprio miracolo a tu per tu con lo stesso Bianco e a mantenere la porta inviolata. Scampato il pericolo, ci ripromettiamo in avanti: bella triangolazione tra Di Stefano e Montevago, il pallone arriva a Somma che prova ad angolare senza riuscire ad inquadrare lo specchio. Peccato, ma al riposo andiamo comunque avanti.

Poker. Al rientro in campo, i viola provano immediatamente ad impensierirci con Gori ma il diagonale s’infrange sull’esterno della rete. Tra il 4′ e l’8′ Di Stefano e l’ultimo arrivato Bonavita non trovano la mira giusta. Al 17′ è il palo a dare una mano a Saio su tentativo di Seck, prima che Corradini su punizione lo impegni in una difficile parata in tuffo. Nel momento di maggior difficoltà, troviamo la forza di raddoppiare: al 25′ Andonov respinge corto e Yepes trova di testa lo spunto per spedire il pallone in fondo al sacco. Il raddoppio ci dà coraggio e al 35′ caliamo il tris: Bontempi mette al centro con il mancino, Malagrida si avventa sul pallone, toccando quel che basta per indurre Lucchesi alla deviazione nella propria porta. Nel finale c’è ancora tempo per il gol della bandiera di Toci (41′) e il poker blucerchiato firmato da Paoletti (48′). Poker che vale tre punti pesantissimi che ci proiettano a quota 25 punti in classifica, in piena zona playoff.

Sampdoria 4
Fiorentina  1
Reti: p.t. 12′ Montevago; s.t. 24′ Yepes, 35′ Malagrida, 41′ Toci, 48′ Paoletti.
Sampdoria (3-5-2): Saio; Paoletti, Aquino (43′ s.t. Samotti), Bonfanti; Somma (31’ s.t. Villa), Chilafi (31’ s.t. Bontempi), Yepes, Bonavita (31’ s.t. Malagrida), Migliardi; Montevago, Di Stefano (38′ s.t. Bianchi).
A disposizione: Tantalocchi, Porcu, Dolcini, Leonardi, Pozzato, Catania, Vitale.
Allenatore: Tufano.
Fiorentina (4-3-3): Andonov; Kayode (1′ s.t. Gentile), Frison, Lucchesi, Favasuli (31′ s.t. Presta); Bianco, Corradini, Agostinelli (31′ s.t. Amatucci); Neri (1′ s.t. Seck), Gori (21′ s.t. Toci), Capasso.
A disposizione: Fogli, Dainelli, Larsen, Egharevba, Romani, Biagetti, Koffi.
Allenatore: Aquilani.
Arbitro: Longo di Cuneo.
Assistenti: Langhezza di Mestre e Zandonà di Portogruaro.
Note: ammoniti al 20′ p.t. Bonavita, al 45′ p.t. Montevago e al 39′ s.t. Bontempi per gioco scorretto; recupero 1′ p.t. e 5′ s.t.; spettatori 100 circa; terreno di gioco in sintetico.

altre news

Scopri gli abbonamenti 2022-23