U.C. Sampdoria Sampdoria logo

Impresa Primavera: sotto di due, ribalta l’Inter a domicilio

News

Impresa Primavera: sotto di due, ribalta l’Inter a domicilio

Rimonta strepitosa della Sampdoria di Tufano che, sotto di due reti, trova la forza per ribaltare l’Inter sul prato del “Suning Y.D.C” di Milano e aggiudicarsi per 3-2 l’ultima gara del girone d’andata del Primavera 1 TIMVISION 2021/22.

Vivi. Partiamo forte, con il piglio giusto ma la mole di gioco creata durante le prime battute di gioco non produce gli effetti sperati e alla prima disattenzione veniamo puniti. Al 10′ infatti, Peschetola strappa sulla destra e con l’esterno mancino spalanca la strada a Jurgens che si infila con i tempi giusti negli spazi lasciati dalla nostra retroguardia, sbilanciata in avanti, e con il mancino infila Saio. Lo svantaggio ci fa sbandare: al 15′ ancora Jurgens libera con il tacco Iliev e il numero 10 nerazzurro sfiora il raddoppio con un diagonale che fa la barba al palo. Al 18′ il solito Peschetola è bravo ad allargare il gioco sulla destra per Jurgen che crossa al centro dove l’ex di giornata Villa non riesce ad allontanare la sfera, consentendo a Iliev di infilare la porta di Saio da pochi passi. Il raddoppio nerazzurro potrebbe tagliarci le gambe, invece reagiamo con forza e al 25′ troviamo la via della rete con Pozzato, abile a ribadire in rete un colpo di testa di Di Stefano respinto dal palo. Rientriamo negli spogliatoi in svantaggio ma la gara è riaperta e siamo vivi.

Rimonta. Al rientro in campo, Tufano ridisegna la squadra passando dal 3-5-1-1 al 4–3-1-2, con gli inserimenti di Bonavita e Montevago per Villa e Sepe. Il primo sussulto della ripresa però è di marca nerazzurra: al 3′ Iliev batte con il destro ma trova Saio che si distende in tuffo e devia in angolo. Scampato il pericolo, ci riversiamo in avanti e su un traversone di Migliardi è proprio il neoentrato Montevago a trovare di testa al 5′ l’impatto vincente per spedire il pallone alle spalle del portiere e pareggiare i conti. Da 2-0 a 2-2 e inerzia della gara che ci vede padroni del campo. Continuiamo a spingere e al 20′ Di Stefano è atterrato in area da Hoti: per l’arbitro non ci sono dubbi, è calcio di rigore. Sul dischetto va capitan Yepes che spiazza Botis e completa la rimonta blucerchiata. Nel finale i nerazzurri attaccano alla disperata ricerca del pari ma reggiamo sino al triplice fischio. Una vera e propria impresa che vale il quarto successo consecutivo, il terzo dalla ripresa del campionato, e l’aggancio in classifica proprio all’Inter a quota 28 punti.

Inter            2
Sampdoria 3
Reti: p.t. 10′ Jurgens, 18′ Iliev, 25′ Pozzato; s.t. 5′ Montevago, 20′ Yepes rig.
Inter (4-3-1-2): Botis; Silvestro, Hoti (28′ s.t. Matjaz), Fontanarosa, Pelamatti (16′ s.t. Fabbian); Grygar, Sangalli, Peschetola (16′ s.t. F. Carboni); V. Carboni (24′ s.t. Casadei); Iliev, Jurgen (16′ s.t. Abiuso).
A disposizione: Rovida, Basti, Andersen, Dervishi, Owusu, Peretti, Kamate.
Allenatore: Chivu.
Sampdoria (3-5-1-1): Saio; Villa (1′ s.t. Montevago), Paoletti (39′ s.t. Musso), Bonfanti; Somma, Pozzato (31′ s.t. Chilafi), Yepes, Sepe (1′ s.t. Bonavita), Migliardi; Malagrida (18′ s.t. Samotti); Di Stefano.
A disposizione: Tantalocchi, Bontempi, Dolcini, Bianchi, Leonardi, Porcu, Catania, Musso.
Allenatore: Tufano.
Arbitro: D’Eusanio di Faenza.
Assistenti: Nigri di Trieste e Sprezzola di Mestre.
Note: ammoniti al 40′ p.t. Fontanarosa, al 15′ s.t. Paoletti, al 24′ s.t. Bonfanti per gioco scorretto; recupero 0′ p.t., 5′ s.t.; spettatori 250 circa; terreno di gioco non in perfette condizioni.

altre news

Scopri gli abbonamenti 2022-23