U.C. Sampdoria Sampdoria logo

Fabio Quagliarella: «Samp, un segno del destino»

News

Fabio Quagliarella: «Samp, un segno del destino»

Veloce, buona tecnica, i suoi gol tutti gli anni: ecco Fabio Quagliarella da Castellamare di Stabia, protagonista di un'ottima stagione ad Ascoli e ora atteso dalla tifoseria blucerchiata per far da spalla a Vieri, Bazzani, Bonazzoli e Flachi.

quagliarellaTre stagioni, le ultime tre, che lasciano il segno. 17 gol a Chieti, C1, valgono il ritorno a Torino dopo due anni in giro; lì, Serie B, arrivano altri 8 gol sulla strada che porta i granata in A (via play-off, prima del fallimento). E allora la tappa successiva è Ascoli, con i bianconeri ripescati in A all’ultimo secondo e una squadra condannata – era opinione diffusa – a retrocedere senza troppi pensieri. Invece esce fuori un campionato da ricordare, una salvezza tranquilla, e lui – Fabio Quagliarella, 23 anni, seconda punta – trova il modo di segnare i suoi primi 3 gol in A e di farsi volere dalla Sampdoria.
Storia di oggi, allora. Quagliarella sbarca a Genova con un centinaio di partite vere sulle spalle e la voglia, all’ombra di Flachi e compagnia, di crescere ancora. Alla Sampdoria ha segnato – nell’1-2 di Marassi -, con la Sampdoria cerca la sua consacrazione: «Sono qui per farmi trovare pronto, per farmi vedere, per imparare – sorride lui, a visite mediche finite -. E forse quel gol era un segno del destino…». E’ qui, Quagliarella, perché serviva un attaccante veloce, tecnico e bravo che potesse far rifiatare Flachi: «Ma la concorrenza non mi crea problemi – rassicura lui, volto abbronzato e sorriso aperto -, quando vai in una grande squadra è normale e giusto che davanti uno giovane come me trovi dei giocatori di livello. Io sono orgoglioso di poter indossare questa maglia, di giocare con loro: cercherò di fare esperienza, di fare quello che il mister mi chiederà e di giocarmi al meglio le mie carte».

Nella foto, Fabio Quagliarella sorridente al Porto Antico di Genova dopo le visite mediche.

Fabio Quagliarella: la scheda

Luogo e data di nascita: Castellamare di Stabia (Na), 31/01/1983
Altezza: cm 182
Peso: kg 73
Ruolo: attaccante
Esordio in A: 14/05/2000, Torino-Piacenza 2-1

 Stagione  Squadra Presenze
Goal
 2005/06  Ascoli (A) 33 3
 2004/05  Torino (B) 36 8
 2003/04  Chieti (C1) 32 17
 2002/03  Chieti (C1) 11 2
 2002/03  Florentia Viola (C2) 12 1
 2001/02  Torino (A) 4 1
 2000/01  Torino (A)
 1999/00  Torino (A) 1

altre news

Scopri gli abbonamenti 2022-23