U.C. Sampdoria Sampdoria logo

Samp-Bolzano, cinque a zero e sensazioni positive

News

Samp-Bolzano, cinque a zero e sensazioni positive

Cinque gol (Delvecchio, Bonanni, doppietta di Flachi e Bastrini) illuminano la seconda amichevole stagionale della Samp, vinta agilmente contro il Bolzano.

2006-07-26_partitaFinisce 5-0 la seconda amichevole stagionale della nuova Samp, avversario il Bolzano (Serie D): a rete Delvecchio nel primo tempo, quindi Bonanni su punizione, poi doppietta di Flachi e sigillo finale di Bastrini.

Primo tempo. Palombo e Terlizzi cominciano dietro, ad ulteriore guardia della porta difesa da Luca Castellazzi; la retroguardia ha pochi pensieri e così gli esterni – Accardi a sinistra e Maggio a destra – possono dedicarsi all’offesa. In mezzo, partono Parola e Delvecchio, promosso titolare dopo il poker di cinque giorni fa ai Monti Pallidi e l’infortunio del capitano Volpi. In fascia scorazzano Franceschini a sinistra e Bonanni a destra, invertiti dopo la mezz’ora da Walter Novellino. L’attacco è affidato a Flachi e Quagliarella. Non partecipa al match Bonazzoli, affaticato, così come Berti, fuori per lo stesso motivo. La prima frazione va via abbastanza liscia, seppur a ritmi non elevati – d’altra parte la preparazione non permette velocità fulminee né da una parte né dall’altra. Pronti via e Quagliarella tenta di servire Flachi, innescando una deviazione che si ferma solo sulla linea della porta di Psenner. Poi, Delvecchio spreca un buon pallone di testa su un corner di Bonanni, siamo all’8’. Il gol del vantaggio arriva molto dopo, 31’, ma il protagonista è l’ultimo citato: Gennaro Delvecchio. Il centrale prosegue il discorso interrotto sabato, portando la Samp sull’1-0. La prima frazione si chiude su questo risultato, in evidenza Flachi e la voglia di Quagliarella.

Secondo tempo. Novellino cambia molto: Falcone va accanto a Terlizzi, Palombo accanto a Delvecchio, esce Parola. Accardi e Maggio fanno spazio a Pieri e Zenoni, Quagliarella batte il cinque a Foti. Resta in campo invece Bonanni ed è un bene, visto che l’ex laziale segna all’11’ il raddoppio su calcio di punizione. Le sue qualità da fermo hanno impressionato molto Novellino, che gli fa già battere quasi tutti i corner. A questo punto arriva l’ora di Flachi. Il furetto di Campi Bisenzio si guadagna un rigore (15’) che questa volta realizza spiazzando il portiere. Prima di uscire, il fantasista porta a due il bottino personale sfruttando al meglio una discesa di Zenoni. 4-0, ma non basta. Bastrini vuole mettersi in mostra e ci riesce bene, andando ancora in gol come aveva fatto sabato scorso. Corre il 31’ del secondo tempo, la partita praticamente si chiude qui. Da segnalare la prestazione positiva di Soddimo, subentrato a Franceschini e il contributo sempre importantissimo di Angelo Palombo, in campo per tutti i 90’, unico assieme a Luca Castellazzi.

Il commento. Si alza gradualmente il livello di difficoltà, non cambia la Samp che, in proporzione, ottiene un risultato molto simile a quello di sabato scorso contro i Monti Pallidi. Il dato comune è uno, ed è incoraggiante: la casellina reti subite è ferma a zero, anche dopo il 5-0 rifilato al Bolzano nel match odierno. Conta poco, d’accordo, ma allo stesso tempo conta molto: la difesa regge, la squadra gira bene. Certo, le gambe sono ancora imballate, ma si iniziano a vedere i dettami tattici di mister Novellino: ed è già un bel vedere.

Sampdoria    5
Bolzano          0
Reti:
22’ p.t. Delvecchio, 11’ s.t. Bonanni, 15’ (rig.) e 27’ s.t. Flachi, 31’ s.t. Bastrini
Sampdoria: Castellazzi L., Maggio (1’ s.t. Zenoni), Accardi (1’ s.t. Pieri), Delvecchio (27’ Castellazzi P.), Terlizzi (17’ s.t. Sala), Palombo, Bonanni (23’ s.t. Bastrini), Parola (1’ s.t. Falcone), Quagliarella (1’ s.t. Foti), Flachi (27’ s.t. Da Mota), Franceschini (13’ s.t. Soddimo). (a disposizione Di Gennaro). Allenatore: Walter Novellino
Bolzano: Psenner, Armanh, Marostica, Pascale (1’ s.t. Taddè), Celia (13’ s.t. Marchetto), Franzoso, Mariotti (10’ s.t. Amufah), Salviato (30’ p.t. Obrist; 36’ s.t. Salute), Masè, Brustolin, Del Prete (10’ s.t. Scaratti). (a disposizione: Jardino). Allenatore: Ennio Gazzetta
Arbitro: Picaro di Trento
Assistenti: Tedoldi e Villa di Trento

Nella foto Pegaso, l'incornata di Delvecchio per il vantaggio blucerchiato.

altre news

Scopri gli abbonamenti 2022-23