U.C. Sampdoria Sampdoria logo

Delvecchio e Palombo gridano in coro: «Ma che bella sorpresa!»

News

Delvecchio e Palombo gridano in coro: «Ma che bella sorpresa!»

Questa mattina la sorpresa: Delvecchio e Palombo arrivano a Bogliasco e vengono informati della convocazione di Donadoni. Partenza immediata verso Napoli, dove già oggi si alleneranno col gruppo azzurro. Ecco le impressioni dei due blucerchiati, di nuovo nel giro della nazionale.

12_convocazioneitaliaFino all’arrivo al Mugnaini, per Angelo Palombo e Gennaro Delvecchio è stata una mattinata normale, come tante altre. Sveglia, colazione e subito in viaggio verso il campo di allenamento. Ma una volta giunti a Bogliasco, i due blucerchiati hanno appreso di doversi dirigere in fretta verso Milano, dove un aereo li aspettava per unirli al gruppo della nazionale Azzurra, in ritiro a Napoli dove domani alle 20.45 scenderà in campo contro la Lituania, nel primo dei due impegni validi per le qualificazioni ad Euro 2008. L’altro, come noto, è in programma a Parigi mercoledì prossimo, avversaria la Francia vicecampione del mondo. Il motivo della convocazione? Donadoni ha voluto ampliare la rosa di altri due elementi, sentendosi così maggiormente coperto nell’arco di due partite ravvicinate e già molto importanti, che arrivano ad inizio stagione, quando la preparazione non è ancora al top. Da sottolineare in quest'ottica anche gli stop di Ambrosini e De Rossi, i due centrocampisti hanno subito alcune noie e probabilmente non scenderanno in campo, pur rimanendo a disposizione di Donadoni. Un segnale decisivo in ogni caso per i due blucerchiati, che si confermano nel giro dei trenta costantemente seguiti dal ct.

Angelo Palombo è soddisfatto: «Sicuramente non ce lo aspettavamo, la convocazione è arrivata in fretta e furia ma quando la Nazionale chiama nessuno può dire di no, quindi ben vengano queste graditissime sorprese. Fa piacere partecipare alle qualificazioni europee, soprattutto in vista di un incontro stimolante ed atteso come quello contro la Francia. Anche domani a Napoli sicuramente ci sarà uno spettacolo da brividi, sarà una fantastica esperienza. Mi allenerò col massimo impegno, come sempre, cercando di farmi trovare pronto se dovessi essere chiamato in causa. Per me è già un grande risultato potermi sentire fra i convocati, cercherò di sfruttare al meglio questa possibilità concessami da Donadoni e anche dalla Samp, senza la quale probabilmente non sarei arrivato qui».

Anche Gennaro Delvecchio non può nascondere la sua gioia: «Entrare due volte in così poco tempo nel giro della Nazionale vuol dire molto per me, significa che sto lavorando bene soprattutto nel mio club, fase cruciale per ogni calciatore che vuol mettersi in mostra e ben figurare agli occhi del ct. Ringrazio perciò la Sampdoria, mi ha permesso di arrivare un’altra volta a vestire la maglia azzurra e a Napoli ci sarà anche la quarta stella sul petto, una grande emozione. Sul campo, cercherò di dare il mio contributo, ascoltando il mister e dando tutto se verrò impiegato. Sono felice di essere di nuovo in Nazionale e spero di continuare a far bene nella Samp per poterci tornare nel futuro».
 
Nella foto Pegaso, Palombo e Delvecchio: dalla Sampdoria all'Italia campione del mondo.

altre news

Scopri gli abbonamenti 2022-23