U.C. Sampdoria Sampdoria logo

Novellino: «La mia Samp brava e sfacciata»

News

Novellino: «La mia Samp brava e sfacciata»

Il tecnico blucerchiato, soddisfatto della prova dei suoi ragazzi, esce da una settimana difficile: «E' merito della mia società, che ci ha consentito di lavorare con grande serenità».

16_novellinoLa prestazione di Milano è quella che Walter Novellino voleva vedere: una squadra tonica, viva, rabbiosa, come piace a lui. E non importano le parate di Castellazzi, il rigore di Flachi sul quale si è discusso, i gol annullati all'Inter, la Sampdoria ha meritato di prendere un punto, anzi secondo Novellino poteva andare anche meglio: «E' una gara questa che potevamo pure vincere – dice il tecnico blucerchiato -, ma in ogni caso abbiamo fatto un grandissimo risultato, dopo una settimana di difficoltà. Ciò è stato possibile grazie alla serenità che mi ha dato la mia società, ho potuto preparare l'incontro come volevo. Siamo stati bravi, sfacciati tante volte, ma io credo che non buttando via la palla e giocando come sappiamo possiamo mettere in difficoltà tutti, non solo una grande squadra come l'Inter».
Cosa cambia dopo il punto di San Siro, ecco che ne pensa il mister della Samp: «Senza dubbio ci sono state indicazioni importanti, soprattutto a livello della convinzione nei nostri mezzi, ma sabato sera abbiamo anche trovato un grandissimo centrale difensivo come Angelo Palombo, verrà bene sia per la Sampdoria che per la Nazionale, ve lo dico io. Mi spiace solo per Parola, è un momento molto sfortunato per lui». A questo punto il trainer irpino va sulla letteratura, riferendosi forse al recente periodo, non molto fortunato per la Samp: «Leggo molti libri francesi – racconta ai giornalisti Novellino -, a Parigi dieci minuti prima dicono viva il re e poi dieci minuti dopo abbasso il re: anche il calcio è così… Dite voi ora se il re va giù o va su…». E giù risate divertite da parte della platea presente in sala stampa. Poi Novellino prosegue nella disamina del match: «Il calcio di rigore di Flachi? Secondo me era netto, anzi doveva anche esserci l'espulsione di Cordoba, quindi non capisco le lamentele degli avversari. Il direttore di gara è stato anche troppo buono». Unico neo, il cambio di Olivera: «Ci siamo abbassati troppo da quando è uscito Ruben, è giusto che un allenatore a volta faccia anche autocritica…».
Si parla un po' di Inter: «Una grandissima squadra, sono solo le prime giornate, la condizione non può essere ottimale, io penso che siano i favoriti per lo scudetto. Hanno tutto per vincere, mi piace anche la Roma, è molto forte». E la Samp? «Stiamo arrivando, piano piano… Domenica scorsa sembravamo il Real Madrid nei primi 30 minuti, poi il calo fisico che contro l'Inter invece si è visto meno, stiamo migliorando. Aspettiamo».

Nella foto Pegaso, un Walter Novellino grintosissimo.

altre news

Scopri gli abbonamenti 2022-23