U.C. Sampdoria Sampdoria logo

Beppe Marotta: «Cuore e pubblico, così abbiamo pareggiato»

News

Beppe Marotta: «Cuore e pubblico, così abbiamo pareggiato»

L'amministratore delegato della Samp felice per la reazione della sua Samp: «E dire che per un attimo ho anche creduto di poter segnare il quarto gol… Ma va benissimo anche così».

20_marottaBeppe Marotta a fine gara è provato e soddisfatto, come tutti coloro che hanno assistito a questo Sampdoria-Udinese che sicuramente verrà ricordato per un bel po', se non altro come monito di quanto nel calcio conti crederci fino in fondo. Il "Direttore" ha vissuto due estremi non sempre vivibili in una sola partita. Dal totale sconforto del primo tempo, alla gioia incredibile del secondo, con la seguente speranza di un'impresa clamorosa: «E' il paradosso del calcio – commenta Marotta in sala stampa -, abbiamo vissuto un primo tempo in cui siamo rimasti esterrefatti, nella ripresa invece si è giocato col cuore, sostenuti da un pubblico incredibile che l'ha fatta da padrone. Credo che grandissimo merito per questo pareggio debba andare ai tifosi».
Nell'intervallo Marotta è andato via dalla tribuna: «Non riuscivo più a seguire la partita da lì – racconta l'amministratore delegato della Samp -, capivo che la situazione era quasi drammatica ed ho voluto scendere in campo per star più a contatto con il match. Ma è in questi momenti che si trovano le motivazioni, la squadra è stata brava ad estrarle dal cilindro e a raddrizzare un incontro che pochi avrebbero creduto raddrizzabile». Marotta non ha detto nulla ai ragazzi nello spogliatoio, il campo era tutto per Walter Novellino: «E' stato grande il mister ad incoraggiare i ragazzi, ha saputo infondere in loro la giusta grinta per crederci, io mi sono limitato a dire che potevamo recuperare, fare due gol come avevano fatto gli avversari nel primo tempo».
Samp bloccata dai 16 turni senza vittoria, vero o no? «Non saprei, quel che è successo l'anno scorso fa parte del passato. Oggi commentiamo una sconfitta rocambolesca con l'Empoli, una buona prestazione a San Siro e un match paradossale con l'Udinese. Per il resto, in Coppa Italia abbiamo fatto benissimo superando tutti e tre i turni».
Sul 3-3, sull'onda della bolgia infiammata dalla Sud, Marotta credeva nel quarto gol: «Sembrerà strana questa mia dichiarazione, ma sì, ci credevo eccome. Il quarto gol lo vedevo, non è arrivato e pazienza. Prendiamo un punto, meglio prenderlo così che con uno 0-0…».

Nella foto Pegaso, il gol di Flachi che ha fatto impazzire di gioia Marotta e i tifosi blucerchiati.

altre news

Scopri gli abbonamenti 2022-23