U.C. Sampdoria Sampdoria logo

Bonazzoli: «Gol importante e vittoria che dà

News

Bonazzoli: «Gol importante e vittoria che dà

Il cambio con Bazzani, qualche minuto, l'assist di Soddimo e il diagonale che non lascia scampo a Sirigu: dopo qualche domenica senza gioie, il centravanti della Samp torna a colpire.

08_golbonazzoliA uno come lui bastano pochi minuti. Decisivo comunque, in campo e via, a far gol, quel gol che ti risolve la partita. Emiliano Bonazzoli ha preso il posto di Fabio Bazzani quando il secondo tempo era cominciato da mezzora e dopo neanche due minuti… zac! Il colpo importante, quello che garantisce alla Sampdoria il successo sul Palermo e la mette al sicuro in vista del ritorno e – soprattutto – da un periodo in cui le cose non erano girate proprio a mille.
Il bomber mantovano parte dall'inizio: «E' una vittoria che dà morale, una vittoria pesante in vista del ritorno e di tutto il resto, anche naturalmente per domenica: serve sempre acquisire fiducia nei propri mezzi. Ovvio che entrare e segnare il gol partita faccia piacere due volte tanto…».
Bazzani è rientrato, si è mosso bene, ha dato anche la possibilità a Bonazzoli di riposare. Un fattore da non sottovalutare, considerati i ritmi a cui la Sampdoria si è dovuta sottoporre nelle ultime settimane: «Io giocherei tutte le partite – precisa l'attaccante doriano -, però è chiaro che non si può essere sempre al massimo, quindi ben venga il ritorno di Fabio. L'ho visto muoversi bene, si è fatto sentire davanti ed ha bisogno di giocare perché torna da un lunghissimo periodo di stop. Siamo tutti contenti per la sua prestazione».
Si parla poi, naturalmente, del campionato. Sull'agenda i prossimi impegni hanno il nome di Chievo e Torino, formazioni sotto la Samp in classifica. Può essere il momento della svolta? «Speriamo, però è necessario guardare una partita per volta. Ora pensiamo al Chievo, poi vedremo che cosa succederà. Sappiamo che i gialloblù non stanno attraversando un momento facile, ma per noi è obbligatorio fare tre punti domenica, c'è da dimenticare in fretta le due sconfitte consecutive a Cagliari e a Palermo. Giochiamo in casa, dobbiamo farci sentire dal primo minuto, con l'aiuto del pubblico si ha maggiore voglia e spinta, è più facile. Dobbiamo muovere la classifica, andare avanti, nonostante il Chievo, squadra difficile». Il cinismo visto contro il Palermo può essere un'arma: «Sicuramente sì, nella gara di Coppa Italia si è sofferto nel primo tempo perché loro erano più freschi, avevano una formazione con la maggior parte degli elementi che non avevano giocato domenica e nemmeno in settimana in Coppa Uefa. Noi invece eravamo affaticati e si è visto. Quando nella ripresa abbiam preso le misure, è arrivato poi il gol grazie ad una buona dose di cinismo. Fosse sempre così…».

Nella foto Pegaso, il diagonale di Bonazzoli che vale il successo sul Palermo.

altre news

Scopri gli abbonamenti 2022-23