U.C. Sampdoria Sampdoria logo

Novellino: «Non era facile disputare una partita così»

News

Novellino: «Non era facile disputare una partita così»

Il tecnico della Samp elogia la prova dei suoi ragazzi: «Gara difficile, questa, siamo stati bravi ad offrire una grande prestazione capendo alla svelta come muoversi in campo».

18_novellino.jpgLa Samp torna a vincere in trasferta – non succedeva dal 17 dicembre, due mesi fa a Reggio Calabria – e fa sorridere il suo tecnico Walter Novellino: «Sono soddisfatto, non era facile venire qui a Parma ed imporre subito il nostro gioco. Sapevamo che la squadra di Ranieri aveva motivazioni diverse, proprio per il cambio di allenatore e anche per la situazione che stanno attraversando. Nei primi venti minuti abbiamo trovato difficoltà, noi come loro, poi ho capito che cosa andava cambiato e lo abbiamo cambiato».
Nella ripresa, infatti, si è vista tutta un'altra Sampdoria: «Ad inizio secondo tempo – spiega Novellino – ho provato ad inserire Francesco (Flachi, ndr), ma proprio non ce la faceva. In ogni caso, la squadra ha disputato un'ottima seconda parte di match, conducendo sempre il gioco e sbagliando anche qualche clamorosa palla gol». Come ad esempio quella fallita da Quagliarella a porta praticamente sguarnita: «Mi ero già girato pensando fosse gol – scherza il tecnico doriano -, invece un difensore l'ha respinta. A parte tutto, Fabio era stanco lì, l'ho capito dal fatto che ha tirato dritto proprio dove c'era l'uomo, senza la lucidità per guardare i tre quarti di porta vuota. Succede…».
Parlando ancora di singoli, il tecnico blucerchiato si sofferma sui seguenti: «Ziegler ha carattere e buone doti, stiamo lavorando molto con lui e i primi frutti si iniziano a raccogliere. Pedone lo ha preso subito sotto la sua ala, insegnandoli cosa fare e Reto ha capito immediatamente. Bravo anche Bastrini, è con me ormai da due anni e lo conosco benissimo: non ho avuto dubbi nel schierarlo. Non bisogna dimenticare che, tra tutti gli impegni, Bastrini ha giocato quattro partite in una settimana». Novellino prosegue con Castellazzi ed Accardi: «Su Accardi c'è poco da dire ormai, è una sicurezza. Castellazzi domenica ha compiuto un intervento decisivo, sono felice per lui e per ciò che sta facendo».
L'uscita anticipata di Morfeo per infortunio ha penalizzato il Parma secondo "Monzon": «Si tratta di un giocatore che dà profondità – racconta il trainer doriano -, loro in mezzo al campo coi tre mediani non coprivano gli spazi, Morfeo era l'unico a verticalizzare e la sua assenza si è fatta sentire. In ogni caso avevo dato compito a Palombo di tenerlo d'occhio e come sempre Angelo lo stava facendo bene». Una valutazione su Olivera: «Ha qualità e si vede – commenta sicuro Novellino -, gli ho detto: "Entra che mi fai vincere la partita" e così è stato».

Nella foto Pegaso, la grinta di Walter Novellino sulla panchina del Tardini di Parma.

altre news

Scopri gli abbonamenti 2022-23