U.C. Sampdoria Sampdoria logo

Quagliarella: «Tenuto testa ad una grande squadra»

News

Quagliarella: «Tenuto testa ad una grande squadra»

La prova va in archivio come positiva, ma resta il rammarico per la sconfitta: «Ci condanna un episodio, siamo stati bravi a tenere il campo eppure usciamo senza punti».

25_quagliarellabonera.jpg«Non ho mai tirato in porta: e se un attaccante non tira in porta vuol dire che non ha giocato bene». E' amaro e sincero, Fabio Quagliarella. E la sconfitta, improvvisa e pesante oltre i demeriti della Samp, fa male ancor più di un gol cercato senza fortuna: «Abbiamo tenuto il campo alla grande e dietro la difesa ha disputato una partita eccezionale contro dei fenomeni – riprende il numero 27 -, peccato che sia arrivato questo episodio a punirci… E' stata una mazzata». Tanto per capirsi, non basta tornare a casa con la maglia di Ronaldo: «Sono riuscito ad averla e mi fa piacere, ma avrei preferito portarla via con un pareggio», risponde onesto Fabio.
L'errore, forse, è stato il non riuscire ad approfittare di quella mezz'ora scarsa con l'uomo in più, quando il Milan, paradossalmente, ha aumentato la pressione nonostante Oddo fosse già negli spogliatoi e Olivera ancora in campo: «E' vero, non abbiamo sfruttato la superiorità numerica e qualcosa in più potevamo fare – è la risposta di Quagliarella -, ma non bisogna nemmeno dimenticare chi avevamo di fronte… Questi sono giocatori fortissimi, c'era il rischio di sbilanciarsi in avanti e venire colpiti. Comunque abbiamo tenuto testa ad una grande squadra, e questo è un dato di fatto».
Non c'è tempo di rifiatare, mercoledì arriva l'Atalanta: «Speriamo di rifarci immediatamente – chiude Fabio -. Io col Milan ho provato qualche volta ad andar via in velocità a Bonera, ma ho solo rimediato dei corner senza mai trovare la porta: mercoledì voglio tornare a far gol».

Nella foto Pegaso, duello in velocità tra Fabio Quagliarella e Daniele Bonera.

altre news

Scopri gli abbonamenti 2022-23