U.C. Sampdoria Sampdoria logo

Buon test in amichevole, la Samp pareggia a Vercelli

News

Buon test in amichevole, la Samp pareggia a Vercelli

Contro l'ex blucerchiato Ganz arriva un pareggio in rimonta: vantaggio piemontese dopo 2' con Scalzo, risposta blucerchiata nella ripresa con un tocco sottomisura di Bastrini.

22_bonazzoliIncontro a mezza settimana per la Samp in quel di Vercelli, sul campo della Pro, formazione storica del calcio italiano. Per i locali, 7 titoli italiani dal 1892 (ma il primo acuto arriva solo nel 1908), anno di fondazione della squadra, al 1922, stagione in cui i neri festeggiano l'ultimo successo nel massimo campionato. Al Silvio Piola dunque, sfida di prestigio all'insegna della memoria, considerando anche l'antico gemellaggio – che si perde ormai fra le unghiate del tempo – tra i locali e l'Andrea Doria, formazione da cui discende, come noto, l'attuale Sampdoria.
Blucerchiati dunque sulle orme degli avi, ma soprattutto sulle orme di una forma da mettere a punto al più presto, in vista del rush finale verso la Uefa. La trasferta di Verona in casa del Chievo – domenica 1 aprile – è dietro l'angolo e la truppa di Novellino vuole prepararla nei dettagli. Ed ecco allora il Doria scendere sull'erba di Vercelli, al cospetto dei padroni di casa allenati da una vecchia conoscenza del Baciccia: Roberto Galia. In formazione, la Pro Vercelli schiera anche un altro ex, Maurizio Ganz, che iniziò la sua lunga e girovaga carriera proprio con la maglia blucerchiata nel 1985, partendo dal settore giovanile ed esordendo poi in prima squadra.
Le brutte notizie al Silvio Piola per la Samp arrivano immediatamente. Durante il riscaldamento, Fabio Bazzani accusa dolore alla coscia destra (per lui solo un indurimento muscolare) e resta fuori dal match per precauzione. Titolare passa dunque Bonazzoli, previsto fuori per il primo tempo. Novellino schiera la Samp con il 4-1-4-1 proposto sabato scorso contro il Palermo. La retroguardia in linea è formata da Maggio, Sala, Accardi e Pieri. Davanti alla difesa gioca capitan Palombo, con Zenoni, Olivera, Parola e Soddimo sulla mediana. Unica punta, Bonazzoli. Il test infrasettimanale comincia però in modo negativo per i doriani: dopo appena 2' la Pro passa. Ottimo dialogo Andreini-Ganz nell'area di Castellazzi, l'ex di Inter e Milan calcia sicuro, trovando però la respinta del portiere. Sulla ribattuta, Scalzo è pronto a siglare l'1-0.
La Sampdoria cerca di scuotersi, ma i pericoli per Mandelli arrivano solo su tiri da fuori o su cross non irresistibili. Al 26' Novellino perde anche Soddimo, toccato duro. Al suo posto entra l'ottimo Azor. Poco da segnalare fino all'intervallo. Negli spogliatoi restano Castellazzi, Maggio, Accardi e Pieri, entrano Berti, Bastrini, Falcone e Koman. Di buon auspicio in particolare la prova di quest'ultimo, sicura promessa della Primavera. La cronaca riprende di fatto al 7' della ripresa, quando Gallione annulla una rete ad Azor. Il numero 51 era in fuorigioco sulla respinta di Mandelli, che aveva stoppato un tentativo di Parola.
Al 12' Pro Vercelli vicina al raddoppio: palo di Vasoio su calcio di punizione. Al 16' Novellino completa la girandola di cambi. Entrano anche Gheddafi e Zivanovic, per Olivera e Sala. Proprio dai piedi del libico arriverà l'assist – Saadi svirgola sul bellissimo suggerimento di Koman, favorendo Bastrini – per il pareggio. Lo sigla come detto Bastrini, chiudendo di fatto il match. 1-1 dunque a Vercelli. Test attendibile, contro un avversario di C2 che ha venduto cara la pelle.

Pro Vercelli   1
Sampdoria    1
Reti:
2' p.t. Scalzo; 27' s.t. Bastrini.
Pro Vercelli (4-4-2): Mandelli; Mariani (23' s.t. Ceravolo), Labriola (23' s.t. Madonna), Lizzori (1' s.t. Colombo), Pilleri (23' s.t. Rossi); Scalzo (23' s.t. Canino), Magrin (23' s.t. Carini, 35' s.t. Colengelo), Panepinto (1' s.t. Boscolo), Corradi (23' s.t. Mazzone); Andreini (1' s.t. Serafini), Ganz (1' s.t. Vasoio). A disposizione: Castagnone. Allenatore: Roberto Galia.
Sampdoria (4-1-4-1): L. Castellazzi (1' s.t. Berti); Maggio (1' s.t. Koman), Accardi (1' s.t. Falcone), Sala (16' s.t. Zivanovic), Pieri (1' s.t. Bastrini); Palombo; Olivera (16' s.t. Gheddafi), Parola, Zenoni, Soddimo (26' p.t. Azor); Bonazzoli. Allenatore: Walter Novellino.
Arbitro: Emiliano Gallione di Alessandria.
Assistenti: Osvaldo Manente e Stefano Granella di Nichelino.
Note: recupero p.t. 1', s.t. 2'.

Nella foto Pegaso, Emiliano Bonazzoli cerca il gol con un bel colpo di testa.

altre news

Scopri gli abbonamenti 2022-23