U.C. Sampdoria Sampdoria logo

Marotta: «Una bella Sampdoria, vittoria legittima»

News

Marotta: «Una bella Sampdoria, vittoria legittima»

Sorriso largo per il Direttore: «Complimenti a Novellino, nonostante l'emergenza ha messo in campo una formazione combattiva e all'altezza della situazione».

29_festasampE' soddisfatto e rilassato, Beppe Marotta, dopo un sabato speso a sorridere dietro all'impresa della Primavera di Bollini e una domenica a godersi una Samp viva e determinata a portar via da Siena tutto quel che c'era in palio: il lavoro è compiuto. «Calcolata l'emergenza in cui ci troviamo – spiega il Direttore -, direi che bisogna rendere merito a Novellino per aver saputo ugualmente mettere in campo una formazione estremamente competitiva, capace di vincere legittimamente una partita difficile».
Infortuni e tecnico sono i tasti su cui nel ventre del Franchi, probabilmente, battono di più le domande. Con ordine, viene prima l'infortunio di Bazzani (contrattura al polpaccio destro giusto nel riscaldamento): «Fabio è uno che, dipendesse solo da lui, non tirerebbe mai indietro la gamba – sottolinea Marotta -. Purtroppo oggi ha dovuto farlo e ci siamo trovati con una sola punta tra campo e panchina…». Non ne ha risentito, la Samp (e qui si passa all'argomento allenatore): «Ripeto, Novellino con noi ha sempre fatto grandi cose e anche oggi ha dimostrato di essere un ottimo tecnico rimediando alle assenze con una squadra che tatticamente e atleticamente ha retto alla grande l'impatto con il Siena. E guardate che di fronte avevamo una squadra viva, in palla, forse anche un po' sfortunata sottoporta… Per quel che poi riguarda il futuro, non posso che ribadire quanto ci renda orgogliosi andare avanti da cinque anni con il nostro tecnico e quanto adesso ci faccia piacere goderci la vittoria».
Chiedono: ha senso inseguire ancora l'Europa? Marotta non si tira indietro e risponde sicuro: «Abbiamo l'obbligo di credere sino alla fine di poter recuperare i punti che ci separano da chi sta davanti. E di offrire ottime prestazioni, come qui a Siena. Senza ansia, perché se esasperata porta paura e la paura ti impedisce di stare tranquillo e rendere per quanto vali. La squadra ha inanellato qualche risultato positivo, probabilmente è in una condizione psico-fisica ottimale: e in ogni caso, tenendo conto di obiettivi e investimenti operati a inizio anno, ha già disputato un campionato più che dignitoso».

Speciale Siena-Samp. Clicca qui per sapere tutto sulla sfida del Franchi.

Nella foto Pegaso, la Samp in festa a Siena dopo la rete di Christian Maggio.

altre news

Mini Abbonamento Promo