U.C. Sampdoria Sampdoria logo

Mazzarri: «Sono soddisfatto, la strada è quella giusta»

News

Mazzarri: «Sono soddisfatto, la strada è quella giusta»

Il tecnico della Samp contento della seconda uscita stagionale: «Manca lucidità, ma i ragazzi stanno seguendo quello che dico: sono soddisfatto. E per fortuna, niente infortuni seri…».

02_mazzarriAnche la seconda amichevole stagionale è andata e Walter Mazzarri si trova a far bilanci. Già, perché il ritiro di Moena è a più di metà percorso – l'8 agosto la Samp toglierà le tende dalla Val di Fassa – e un primo sguardo sul lavoro è lecito darlo. Il tecnico doriano non si fa pregare. «Si è lavorato bene – dice sicuro Mazzarri -, sotto ogni punto di vista. Per fortuna ci sono stati pochi infortuni e, visti i carichi di lavoro sostenuti, si tratta di un'ottima notizia. Mi dispiace per Campagnaro (l'argentino ha rimediato una lieve contrattura, n.d.r.), ma non sembra una cosa grave, quindi il computo generale della situazione è assai positivo».

Lucidità e brillantezza. Chiaro, qualche cosa – di questi tempi – la si paga sul piano della lucidità e della prontezza, ma non diciamo nulla di nuovo. «Si è visto anche oggi – conferma Mazzarri -, ai ragazzi manca la brillantezza nell'ultimo passaggio, perché i movimenti erano giusti e la manovra anche. Soprattutto a destra ho visto parecchi meccanismi fatti come dico io, mi sono piaciuti molto sia Stankevicius che Padalino». Anche se il pubblico sembra aver scelto il lituano. «Ripeto – chiarisce il mister -, sono stati bravi entramb: hanno motivazioni, voglia, intelligenza. Sono soddisfatto del loro inserimento fin qui». Bene anche il resto del gruppo, sulla strada dell'anno scorso. «Il canovaccio è quello, i ragazzi conoscono la situazione e si stanno comportando bene. L'unico rischio, lo ripeto per l'ennesima volta, è quello di dare per scontate alcune cose, ma credo sia minimo perché i miei giocatori sono intelligenti».

Bonazzoli e Fornaroli. A proposito di giocatori, Bonazzoli e Fornaroli sembrano in ottima forma. «Mi aspettavo di trovare Emiliano in questa condizione – dice Mazzarri -, anche perché credo che si sia allenato in estate, da professionista quale è. Glielo avevo detto l'anno passato che doveva star tranquillo e utilizzare le partite per togliersi la ruggine, dopo i suoi brutti infortuni. Non è mai semplice rientrare in quei casi, poi lui è un gigante e fa più fatica. Quest'anno si è ripresentato alla pari coi compagni, si vede. Fornaroli invece si sta abituando ai carichi di lavoro italiani, ma nonostante ciò mi sembra si stia comportando bene».

Speciale Samp-Bolzano. Clicca qui per sapere tutto sulla sfida di Moena.

Nella foto Pegaso, il sorriso soddisfatto di Walter Mazzarri a fine gara.

altre news

Campagna abbonamenti 2024/25