U.C. Sampdoria Sampdoria logo

Non basta il solito Ponce, Primavera battuta in rimonta dal Torino

News

Non basta il solito Ponce, Primavera battuta in rimonta dal Torino

Si ferma a Venaria Reale il ruolino vincente della Sampdoria Primavera. Passati in vantaggio con il solito Ponce, i ragazzi di Ciccio Pedone giocano alla pari del Torino campione d’Italia, subiscono il sorpasso avversario a inizio ripresa, non si arrendono, sfiorano il pari, ma alla fine devono masticare amaro per un’immeritata sconfitta per 2-1.

Bomber. Non passa nemmeno un quarto d’ora ed è subito Doria. Manco a dirlo ci pensa il bomber venezuelano – arrivato a quota 12 reti in 11 partite – ad aprire le marcature su assist del compagno di reparto Vrioni. Il Toro – che aveva sfiorato il vantaggio all’8′ con Piccoli – trova ancora un grande Massolo sulla propria strada: da applausi il doppio intervento al 38′ su Osei e Candellone che permette ai blucerchiati di tornare in vantaggio all’intervallo.

Testa alta. Al rientro dagli spogliatoi, i granata di Moreno Longo ribaltano il risultato: al 7′ concretizzano il pareggio con Tobaldo, bravo a sfruttare un suggerimento dalla destra di Candellone; al 12′ lo stesso Tobaldo viene atterrato in area da Massolo (ammonito nell’occasione) e si conquista un calcio di rigore che Zenuni trasforma. Il Doria reagisce presto ma Zaccagno vola su Serinelli, richiamato di lì a poco da Pedone per inserire Baumgartner. Il mister punta poi su Tommasini e Di Nardo (per Guida e Vrioni), i doriani avanzano il baricentro e ad una manciata di secondi dal termine, su stacco imperioso di Ponce, si vedono negare il gol del 2-2 da uno strepitoso intervento di Zaccagno. Vince il Toro; noi usciamo battuti ma a testa alta.

Torino         2
Sampdoria 1
Reti: p.t. 13′ Ponce; s.t. 7′ Tobaldo, 13′ Zenuni rig.
Torino (4-2-4): Zaccagno; Carissoni, Auriletto, Mantovani, Avelar; Osei, Piccolo; Edera (44′ s.t. Novello), Candellone (23′ s.t. Berardi), Tobaldo (41′ s.t. Bortoluz), Zenuni.
A disposizione: Cucchietti, Procopio, Stanghellini, Morello, Tindo, Segre, Gjuci, Kobon, Geraci.
Allenatore: Moreno Longo.
Sampdoria (4-3-1-2): Massolo; Guida (35′ s.t. Tommasini), Matulevicius, Varga, Massa; Bacigalupo, Calò, Serinelli (18′ s.t. Baumgartner); Cioce; Vrioni (40′ s.t. Di Nardo), Ponce.
A disposizione: Gallino, Tissone, Oliana, Dotto, Garrè, Bondi.
Allenatore: Francesco Pedone.
Arbitro: Detta di Mantova.
Assistenti: Mokhtar di Lecco e D’Alia di Trapani.
Note: ammoniti al 12′ s.t. Massolo, al 17′ s.t. Piccoli, al 26′ s.t. Calò, al s.t. 44′ Edera, al 48′ s.t. Di Nardo per gioco scorretto; recupero 0′ p.t. e 4′ s.t.; terreno di gioco in discrete condizioni.

altre news

Campagna abbonamenti 2024/25