Sampdoria eSports: i blucerchiati salutano Lisbona dopo il Moche XL

Un evento senza paragoni, in Portogallo e non solo. Il Moche XL si chiude con il pienone all'”Altis Arena”: oltre 10.000 presenze. Tanti giovanissimi che hanno voluto vedere da vicino i campioni dell’eSports. E tra questi c’era Mattia Guarracino, pro gamer della Sampdoria. Una società che vuole confermarsi vicino ai ragazzi, tentando strade di intrattenimento nuove, proprio come quelle del videogame competitivo.

Coppa. Lonewolf92 – questo il nickname dell’ormai conosciutissimo player doriano – ha affrontato Simon Zimme Nystedt della Roma, Gonçalo RastArtur Pinto dello Sporting Lisbona, José Runrun Soares e Abdelhamid Mence Fares dei team eSports For The Win ed Epsilon. Dopo due giorni di grandi sfide, l’ambitissima coppa è finita nelle mani dello spagnolo Jesus Xexuatm Garnacho, player di punta di Asus ROG Army.

Questo sito web utilizza cookies tecnici e di terze parti, anche di analisi statistica, al fine di migliorare l’esperienza di navigazione e le funzionalità. I cookies di analisi possono essere trattati per finalità di profilazione da terze parti. Per avere maggiori informazioni e negare il consenso ai cookies clicca qui.

Se prosegui la navigazione mediante accesso ad altra area del sito o selezione di un elemento dello stesso (ad esempio di un’immagine o di un link) manifesti il tuo consenso all’uso dei cookies.